Segnaliamo di seguito i risultati positivi dello studio di fase 3 BE SURE che ha confrontato bimekizumab, un inibitore sperimentale delle IL-17A e IL-17F, con adalimumab, un inibitore del TNF per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a severa in adulti (severe chronic plaque psoriasis (PSO).

BE SURE ha dimostrato la superiorità di bimekizumab rispetto ad adalimumab nel raggiungimento di un miglioramento di almeno il 90% dello Psoriasis Area and Severity Index (PASI 90) e un punteggio di “clear” o “almost clear” per l’Investigator Global Assessment (IGA 0/1).

Bimekizumab è un anticorpo monoclonale umanizzato IgG1 sperimentale che neutralizza efficacemente e selettivamente le IL-17A e IL-17F, due citochine che svolgono un ruolo chiave nei processi infiammatori. 6 Le IL- 17A e IL-17F hanno una funzione pro-infiammatoria simile e agiscono indipendentemente, in sinergia con altri mediatori infiammatori, nella generazione dell’infiammazione e di lesioni croniche a carico di diversi tessuti.

La società farmaceutica belga UCB Pharma (UCB Biopharma S.P.R.L.) ha in programma di sottomettere le richieste di approvazione di bimekizumab agli enti regolatori – per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a severa in adulti – per la metà del 2020.
Il farmaco viene valutato anche in pazienti con artrite psoriasica, spondilite anchilosante e spondiloartrite assiale non radiografica.

Per ulteriori dettagli sullo studio:

UCB Pharma
Bimekizumab Positive Results Confirmed in Second Phase 3 Psoriasis Study 

Fonte: noesis.net